Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

IL PD SI RICOMPATTA E PRESENTERA' UNA UNICA LISTA ALLE ELEZIONI 2014 PER LA PROVINCIA DI PARMA

Si ricompone in extremis la spaccatura nel Partito Democratico sulle elezioni per la Provincia. I Democratici si presenteranno con un'unica lista, dopo il terremoto causato dal "listone". La decisione è arrivata in serata al termine di una serie di riunioni e confronti. Il candidato presidente sarà il sindaco di Salsomaggiore Fritelli.  

STU AUTHORITY, PARTECIPATA DEL COMUNE DI PARMA, IN LIQUIDAZIONE

Stu Authority spa, società partecipata del Comune di Parma, è in liquidazione. La società costituita il 03/02/2006 ha eroso tutto il proprio capitale 3.132.880,00 €.
Era nata per la progettazione e realizzazione dell''intervento di riqualificazione denominato -Comparto Via Piacenza- nell'ambito del quale la progettazione e realizzazione della sede definitiva dell''Autorità Europea della sicurezza Alimentare; ma anche la realizzazione delle opere collegate all'arrivo dell'EFSA: oltre la sede il  Ponte Nord, la Scuola Europea... Una società totalmente finanziata dallo Stato, per la realizzazione di opere, ora in liquidazione perché senza capitale e la Scuola Europea ancora da finire. Authority S.p.A. era stata conferita in STT Holding S.p.A. il 07/10/2009
continua domani

Il centro cinema "Lino Ventura" di Parma chiuderà nel maggio 2015

Lavori per 1,1 milioni fra Biblioteca Civica e Ospedale Vecchio

Il centro cinema "Lino Ventura" sarà chiuso nel maggio 2015. La chiusura rientra in un piano di riorganizzazione più ampio del sistema cinematografico cittadino. E' quanto emerso dalla seduta della commissione Cultura in Comune. 
Giornali, riviste e dvd troveranno spazio nella biblioteca Civica. In primavera, inoltre, saranno effettuati lavori di manutenzione sia nella Civica sia all'Ospedale Vecchio, per un costo di 1,1 milioni di euro circa.
In Commissione si sono presentati anche esponenti del comitato "Leggere fra le ruspe", che hanno consegnato 1.520 firme raccolte in 40 giorni per chiedere che il Centro Cinema "Ventura" resti nell'attuale sede.

Fonte Link: http://www.gazzettadiparma.it/news/parma/217007/Il--Lino-Ventura--chiudera.html 

Veronesi: "L'Expo non sia una sagra o un immenso show. E smettiamo di mangiare carne"

L'appello dello scienziato in vista dell'Esposizione universale a Milano: "La scienza aiuta a migliorare l'alimentazione. E il biologico può convivere con gli ogm: parliamone durante l'evento del 2015"

di CARLO BRAMBILLA

«Non lasciamo che Expo 2015 diventi solo un immenso show agroalimentare, una megafiera del cibo, una gigantesca sagra di prodotti tipici. Non risolveremo il problema della malnutrizione con il lardo di Colonnata. Non dimentichiamo il tema etico fondamentale che dovrebbe stare alla base della manifestazione internazionale: la fame nel mondo. Come sradicarla, come vincere la drammatica carenza d’acqua che ci attende. Come nutrire un pianeta già di 7 miliardi di abitanti che sarà presto di 9 miliardi, prima del 2050. Come utilizzare le scoperte scientifiche per migliorare veramente l’alimentazione e la salute. Se vogliamo prevenire scenari che si annunciano apocalittici». Umberto Veronesi lancia un appello a Expo alla vigilia della decima edizione di “The Future of Science”, la conferenza internazionale della Fondazione Veronesi, che si terrà all’isola di San Giorgio di Venezia da giovedì a sabato prossimo, proprio sul tema della fame.

Gli scienziati riuniti a Venezia lanceranno un allarme ai governi di tutto il mondo. È arrivato il momento di modificare radicalmente il nostro stile di vita alimentare?

ROBERTO GHIRETTI: CRITICA PIZZAROTTI. LA LISTA DEI MODERATI DELL'AREA CIVICA E' PRONTA

Ho vissuto con grande disagio tutta la vicenda relativa alle imminenti elezioni provinciali e per questo ho preferito non entrare nella polemica pur avendo avuto di fatto un ruolo nello sviluppo della vicenda e negli esiti a cui ha portato.

Va infatti ascritto alla lista dei moderati, alla quale ho aderito fin da subito insieme ai consiglieri comunali Pellacini e Guarnieri, il merito di aver rotto quel fronte compatto dei sindaci che fino a dieci giorni fa sembrava destinato ad avere il monopolio dell'ente provinciale.

Perché andare a rompere le uova nel paniere a quella che pretendeva di presentarsi come una lista “super partes” interessata soltanto al bene comune?

Perché di lista super partes non si trattava e questo Pizzarotti lo sa bene. Quella lista era frutto di accordi tra segreterie politiche attraverso i quali i sindaci avrebbero ottenuto un controllo totale sul nuovo Ente, Pizzarotti avrebbe avuto accesso al Consiglio provinciale pur non avendo i numeri per farlo e il Pd avrebbe spostato gli equilibri politici interni dalla città capoluogo ad un gruppetto di sindaci arrembanti. È questa la democrazia? È questo il dialogo super partes per il bene comune? È questo ciò di cui ha bisogno la nostra provincia? Non credo proprio.

Venerdì 19 settembre Roberto Balzani candidato PD alla Presidenza Regione Emilia Romagna arriverà alla Stazione di Parma

Balzani: “Partiamo dai bisogni reali” e… sale sul treno dei pendolari 

Iniziativa, venerdì 19 settembre, da Piacenza a Bologna, a stretto contatto con il “popolo del treno” 

Arriverà alla stazione di Parma alle ore 7.28  

Pendolari che “passione”. Intesa come sofferenza, ritardi, inefficienza. C’è, all’interno dell’Emilia Romagna, una zona di disagio che occorre comprendere e, soprattutto, cui fornire soluzioni al più presto.

Roberto Balzani, il professore universitario ex Sindaco di Forlì e candidato alla Presidenza della Regione Emilia Romagna, ha impostato la sua “campagna” per le Primarie del Partito Democratico (che si terranno domenica 28 settembre nei circoli Pd della Regione) dalla necessità di partire dai BISOGNI EFFETTIVI.

“Dobbiamo andare a cercare i bisogni delle persone, le loro necessità quotidiane”, sottolinea Roberto Balzani e organizza una iniziativa sulla questione dei trasporti su ferro (Ferrovia per capirci).  E lo fa nel suo modo originale. 

Venerdì 19 settembre alle 6:52 salirà sul treno dei pendolari e dialogherà con loro per approfondire quei disagi e difficoltà noti da tempo.

Ma anche per puntualizzare una diversa “politica dei trasporti”. “A fronte di una fortissima e crescente domanda verso la ferrovia sia a livello regionale che a livello metropolitano bolognese –evidenzia Balzani- il Prit 2020 (Piano regionale) destina 630 milioni di Euro di interventi programmati per la ferrovia, contro 9,6 MILIARDI per interventi stradali e non tanto –puntualizza Balzani- per la sacrosanta manutenzione e sistemazione di snodi critici, ma per nuovi tratti, tronchi e nuovi caselli”. 

ABRUZZO INSTARAIL – Road to Expo 2015: un viaggio social verso Expo 2015


Il 21 settembre 2014, i più seguiti Bloggers e Instagramers internazionali alla scoperta dell'Abruzzo lungo la storica tratta ferroviaria Sulmona - Pescocostanzo

Il prossimo 21 settembre la Regione Abruzzo e il Parco Nazionale della Majella organizzano l’evento denominato "ABRUZZO INSTARAIL – Road to Expo 2015". L'evento, realizzato nell’ambito della programmazione POR FESR 2007-2013, riunirà alcuni tra i più importanti Instagramers, Bloggers e Social Influencers italiani ed europei per un viaggio unico lungo un'antica tratta ferroviaria che attraversa il cuore dell'Abruzzo. Un tour su un treno storico che sosterà in alcune incantevoli località abruzzesi lungo la tratta che passa per la medievale Sulmona per giungere all'alta quota di Pescocostanzo, che gli Instagramers potranno catturare in splendidi scatti da diffondere nel mondo dei social network e non solo.
Un viaggio che proietta l'Abruzzo verso Expo 2015, l'attesa manifestazione internazionale dedicata al cibo, all'energia e alla sostenibilità.

LA RENDICONTAZIONE A FINE MANDATO DI GABRIELE FERRARI

Gabriele Ferrari
Ricevo oggi (18/09/2014) lettera di Gabriele Ferrari che mi comunica, a fine legislatura, la sua rendicontazione Regionale. Come mai solo ora e mai una sua comunicazione durante la legislatura? Effetto del mio articolo sulla triade che aveva portato al listone di Pizzarotti che lo ha visto coinvolto come gran tessitore insieme a Giorgio Pagliari e Alessandro Cardinali? Vi sarà anche questo nella sua rendicontazione? LB


Carissime, Carissimi,

ritengo doveroso, al termine della legislatura, inviarvi i documenti di rendicontazione del mio lavoro di Consigliere Regionale nella legislatura 2010 - 2014.  

Un miliardo di siti web, traguardo superato. Quasi tre miliardi gli utenti attivi

Tweet celebrativo di Berners-Lee. Mise online il primo sito della storia il 6 agosto 1991

PIU' DI UN MILIARDO di siti web, che continuano a crescere. Questo il numero raggiunto, un traguardo certificato dal portale Internet 'Live Stats', e salutato con un tweet anche da Tim Berners-Lee, il "papà" del World Wide Web, che ha lanciato il primo sito della storia, messo online il 6 agosto 1991.

Un vero e proprio boom, conferma Live Stats, c'è stato tra il 2011 e il 2012, quando il numero di siti è passato da circa 350mila a quasi 700mila. A fine 2013 il contatore si è fermato a 673mila. ''Per sito web intendiamo una pagina associabile ad un indirizzo Ip - spiega il contatore - e bisogna notare che il 75% di quelli censiti al momento non è attivo, ma è una pagina registrata e 'parcheggiata' o qualcosa di simile''. 

Sempre secondo il portale il numero di utenti attivi è molto vicino ai tre miliardi, (circa 2 miliardi e 972 milioni), mentre fino a questo momento solo oggi sono state fatte quasi due miliardi di ricerche su Google. Tim Berners Lee, 59 anni, il 12 marzo 1989 mise nero su bianco al Cern, un documento sulla sua idea di Rete. A marzo scorso è stato celebrato il 25/mo anniversario di questa intuizione, che ha radicalmente cambiato il nostro modo di vivere e comunicare. 

Secondo le stime dell'Itu, l'agenzia delle Nazioni Unite per l'Ict, risalenti a maggio scorso entro la fine del 2014 in tre miliardi al mondo saranno connessi in rete, circa due terzi nei Paesi in via di sviluppo. Inoltre saranno piu' di due miliardi le persone che avranno accesso alla banda larga da dispositivi mobili, oltre la meta' dai mercati emergenti.

IN APPENNINO PROFUMO D’AUTUNNO


Orizzonti Circolari 2014
Arrivano i nuovi partecipanti al progetto formativo 
Finalmente sono arrivati i 15 giovani con origini emiliane e toscane, provenienti da 5 Paesi del mondo, selezionati tramite un bando proposto dal Parco Nazionale con il sostegno delle Regioni Toscane ed Emilia Romagna. I ragazzi trascorreranno quindici giorni nel territorio appenninico con l’obiettivo di accrescere la conoscenza di quest’area e rafforzare la propria identità culturale, in modo da farsi promotori delle tradizioni e delle tipicità dell’area del Parco dell’Appennino presso le proprie comunità di residenza.

Orizzonti Circolari in Appennino reggiano
Dopo i primi giorni trascorsi in Garfagnana, il gruppo di Orizzonti Circolari è passato nella montagna dell’Appennino reggiano.

Effetto Parco su Pil 
L’economia dei Parchi resiste meglio alla crisi
I Parchi Nazionali italiani e le Aree protette danno valore aggiunto alle imprese dei loro territori che, in questo modo, riescono a fronteggiare meglio la crisi. Lo dimostra il rapporto 'L'economia reale nei Parchi Nazionali e nelle Aree naturali protette' realizzato dal Ministero dell'Ambiente e Unioncamere.

Centro Cinema Lino Ventura, Utenti della Civica: "Un progetto da cestinare"

PETIZIONE CON LE 1500 FIRME PER IL CENTRO CINEMA LINO VENTURA PDF

Il Comitato di utenti ha anticipato la bozza di riorganizzazione, non ancora presentata dal Comune. Timore per lo smembramento del patrimonio del Centro Cinema Lino Ventura: “Chiediamo all’assessore Ferraris un incontro pubblico”

“Un progetto da cestinare”. Il Comitato Utenti Biblioteche “Leggere tra le ruspe” rende pubblica la bozza del piano di riorganizzazione della biblioteca Civica. Il testo, recapitato in forma anonima nella casella di posta del Comitato, non è ancora stato ufficialmente diramato dal Comune.

E’ possibile che approdi nella Commissione cultura prevista giovedì e che venerdì venga presentato all’incontro con l’assessore Ferraris a palazzo del Governatore “Verso un distretto cinematografico diffuso. Opportunità e linee di sviluppo strategico”. Intanto, però, arriva la bocciatura del Comitato civico che in un mese ha raccolto 1.500 firme a favore del mantenimento del Centro cinema Lino Ventura nella sua sede dell’Ospedale Vecchio.

Il progetto di riorganizzazione della Civica prevederebbe infatti il trasferimento di parte della collezione della videoteca al piano terra della biblioteca, negli spazi in fondo a sinistra rispetto all’ingresso. Una scelta che sacrificherebbe la vocazione più specialistica e professionale del Centro Cinema, a favore dell’utenza amatoriale.

Iva sui rifiuti, Federconsumatori avvia causa collettiva

Federconsumatori Parma comunica a tutti i cittadini interessati di avere promosso, con la collaborazione degli Avvocati Simona Carpena e Ferdinando Piccinini, una causa collettiva nei confronti di IREN, per il recupero dell’IVA ingiustamente pagata dagli utenti sul tributo dei rifiuti TIA (Tariffa di Igiene Ambientale) negli anni compresi tra il 2004 e il 2012.

Fu infatti nel 2012 che la Corte di Cassazione dichiarò illegittima e fece cessare la richiesta di pagamento dell’IVA.

Recentemente, due sentenze, a Bologna e Reggio Emilia (sia presso il Giudice di Pace che presso il Tribunale) hanno dato ragione ai ricorsi promossi da Federconsumatori e in passato anche a Parma si registrarono sentenze favorevoli.

Gli importi IVA di cui gli utenti possono chiedere la restituzione variano da alcune decine ad alcune centinaia di euro. Si tratta comunque di un’azione volta a ripristinare, seppure a posteriori, una situazione di legalità.

Potranno aderire alla causa i residenti nei comuni che in quegli anni adottarono la TIA al posto della TRSU, che sono: Parma, Collecchio, Langhirano, Colorno, Felino, Fontanellato, Fontevivo, Mezzani, Medesano, Sala Baganza, Sorbolo, Tornolo e Torrile.

Gli utenti interessati possono rivolgersi, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00, alla sede provinciale di Federconsumatori a Parma in via La Spezia ,156 (tel. 0521 508949) per avere tutte le informazioni necessarie e per procedere all’adesione formale alla causa collettiva.

Fonte link: http://parma-comunica-stampa-parma.blogautore.repubblica.it/2014/09/16/iva-sui-rifiuti-federconsumatori-avvia-causa-collettiva/ 

Isis, Obama ai soldati Usa: «Con noi più di 4o Paesi in Iraq»

Il presidente: «Nessuna minaccia interna per gli Stati Uniti» E poi: «I nostri soldati non combatteranno in Iraq». Gli amici di Sotloff: «Governo non ha fatto niente per lui»

Poi Obama ha spiegato che per il momento non intende impiegare le truppe in una missione di terra negli Stati Uniti in Iraq. «Le truppe Usa in Iraq non avranno un ruolo di combattimento ma solo di sostegno alle forze irachene». Ma ha ribadito il suo impegno e la sua volontà di andare fino in fondo contro Isis: «La fine della guerra in Afghanistan non è la fine della lotta al terrorismo». Il presidente ha anche ricordato l'entità della coalizione: «Sono più di 40 i Paesi impegnati nella vasta campagna contro l'Isis, e circa 30 quelli impegnati in aiuti umanitari».

Il «sì» dei repubblicani

Cardinali: Niente inciuci con Pizzarotti. Ma il suo post non c'è più! Perché?

Il post dal titolo: "Cardinali, niente inciuci con Pizzarotti" è apparso il giorno 02/09/2014, alle ore 17:40, sul quotidiano online Gazzetta di Parma. Oggi (18/09/2014) non è più raggiungibile. Perchè? Luigi Boschi

E' ritornato online: link: http://www.gazzettadiparma.it/news/politica/213286/-Cardinali--niente-inciuci-con.html

Questo il testo: 

Rutigliano (Millecolori): "E dica sì alle primarie per i candidati consiglieri regionali, se no è vecchia politica"

"Il 28 settembre si terranno le primarie del PD per la scelta del candidato Presidente della Regione Emilia Romagna.
Purtroppo niente si sente per le primarie per la scelta dei candidati consiglieri. Il timore è che si voglia far passare il tempo per poi dire: non c’è più tempo!". L'allarme arriva da Massimo Rutigliano, tra i fondatori di Millecolori ed ex assessore.
"E’ una tecnica vecchia e logora che se fa tanto comodo all’establishment (vecchio o nuovo che sia) di certo fa male al PD - sottolinea Rutigliano -.Invito quindi il Segretario provinciale del PD ad uscire allo scoperto, ad affrontare immediatamente la questione per organizzare primarie aperte (l’apertura al mondo esterno deve essere una costante caratteristica del nuovo PD) per la scelta dei candidati al Consiglio Regionale e, se così non dovesse essere, a dichiarare apertamente che il Segretario provinciale non sta lavorando per evitare le primarie per poi cercare di imporre anche sé stesso quale candidato alla Regione.
Sarebbe veramente un pessimo esempio di “vecchia”, “vecchissima”, politica".

Il Premio dei premi alla Barilla per il progetto Barilla per i Giovani

Per iniziativa sui giovani nel concorso indetto nel centenario della nascita di Pietro. Riconoscimento della Presidenza del Consiglio

Conferito a Barilla un riconoscimento - durante la Cerimonia di consegna del Premio dei Premi a Roma alla presenza del Ministro Stefania Giannini - per il Progetto "Barilla per i Giovani", concorso indetto dall'azienda di Parma per premiare giovani talenti in occasione del centenario della nascita di Pietro Barilla.

Il Premio dei Premi - ricorda la Barilla - è il più importante e ambito riconoscimento italiano istituito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri su concessione del Presidente della Repubblica Italiana, in cui ogni anno si premia l'eccellenza innovativa del Made in Italy.

Nel caso del premiato "Barilla per i Giovani" http://www.barillaperigiovani.it/, è stato riconosciuto il sostegno concreto dato ai percorsi formativi di dieci giovani talenti, prevalentemente donne (studentesse e ricercatrici tra 18 e 28 anni) che hanno sviluppato idee e progetti su quattro aree tematiche (Qualità e Innovazione, Business Management, Arte - Comunicazione - Design e No Profit) legate dall'obiettivo comune di contribuire in modo concreto a migliorare la qualità della vita delle persone e del pianeta, oltre che del nostro Paese. I vincitori - nove ragazze e un ragazzo - hanno ricevuto ognuno una borsa di studio del valore di 40.000 euro.

"Siamo molto onorati di ricevere questo prestigioso riconoscimento soprattutto perchè va a un progetto nato per celebrare il centenario della nascita di nostro padre che credeva nei giovani e nel loro talento,- ha commentato Paolo Barilla, Vice Presidente del Gruppo Barilla - e che più di tutti hanno il diritto di essere sostenuti e incoraggiati nella costruzione di un futuro migliore".

Elezioni provinciali di Parma: il PD presenta la lista Provincia Democratica

I consiglieri comunali di Parma e altri esponenti dem contrari al listone con M5s e Fi. Dall'Olio: "Pizzarotti poco affidabile"

Come previsto, parte del Pd darà vita a un proprio raggruppamento in vista delle elezioni Provinciali. 
Una lista che nasce in contrapposizione alla scelta di altri primi cittadini democratici (Fidenza e Salso in primis)  - con il via libera del segretario provinciale del partito Alessandro Cardinali - di dare vita a un listone con Fi e M5s, ovvero con il sindaco Federico Pizzarotti.

Una frattura all'interno del Partito Democratico? "Abbiamo cercato la discussione, eravamo disposti al dialogo - ha risposto stamattina il segretario cittadino Lorenzo Lavagetto - ma le nostre posizioni sono state rigettate. La nostra è una posizione di minoranza nel partito, ma è quella che riteniamo giusta".

Lavagetto ha ripercorso la genesi del listone unitario: "Abbiamo discusso questa ipotesi i primi di settembre, nell'assemblea comunale che ha detto 'nò a un accordo con forze politiche non compatibili col Pd. Il Pd della città ha fatto un documento che ha rigettato un'ipotesi di questo tipo. Personalmente - ha aggiunto il segretario - non vedo nessuna compatibilità tra il mio pensiero e quello rappresentato dal Movimento 5 stelle e dal sindaco Pizzarotti".

Ancora sul listone: "Una lista unitaria di natura istituzionale ha senso se tutti vi partecipano. No ce l'ha se esiste una lista che procede per i fatti suoi", ha considerato sempre Lavagetto. 

Parma, Filippo Greci del Movimento nuovi consumatori lancia la lega anti 5 Stelle

Il gruppo di cittadini ha deciso di creare una confederazione di associazioni per dare "un nuovo indirizzo civico e facendo critica in modo sano e intelligente alla giunta di Federico Pizzarotti". La prima battaglia è contro gli autovelox

Il Movimento Nuovi consumatori scatena la guerra degli autovelox e lancia la sfida all’amministrazione Cinque stelle di Federico Pizzarotti: “A ottobre creeremo una confederazione con altre associazioni per salvaguardare il bene dei cittadini di Parma, diventeremo un organo di critica costruttiva a questa amministrazione” annuncia il presidente Filippo Greci. Le associazioni (culturali, sportive, di volontariato) che hanno aderito fino ad ora sono 23, l’obiettivo è dare alla città laboratorio del civismo un “nuovo indirizzo civico, provare a fare politica per i cittadini, facendo critica in modo sano e intelligente, anche se sappiamo – aggiunge Greci, riferendosi ai Cinque stelle e al sindaco Pizzarotti – che dall’altra parte non avremo una controparte aperta”.

Come punto di partenza ci sono già alcune battaglie che il Movimento Nuovi consumatori ha portato avanti per la tutela dei diritti dei cittadini. Dopo la denuncia sul comportamento del comandante della polizia municipale Patrizia Verrusio, il nuovo traguardo sarà vincere la partita sugli autovelox, che da mesi vedono un braccio di ferro con il Comune di Parma.

Festa dell'Unità Democratica di Parma dal 19 al 21 settembre presso il circolo Colombofili

Festa dell'unità democratica

È stata presentata oggi, mercoledì 17 settembre, presso la sede del PD cittadino di Parma, la "Festa dell'Unità Democratica": una tre giorni di politica, cultura e spettacoli promossa dall'Unione Comunale del PD di Parma con il sostegno del Gruppo Consiliare democratico. 

La festa si svolgerà da venerdì 19 settembre a domenica 21 ed avrà luogo presso il circolo Arci APP Colombofili (strada dei Mercati 15/d). 

Si comincia venerdì 19 alle ore 17.30 con i saluti del segretario cittadino Lorenzo Lavagetto, di quello provinciale Alessandro Cardinali e del capogruppo in Consiglio Comunale Nicola Dall'Olio.

Alle 18.00 è in programma "Torno subito", tavola rotonda sul commercio che vedrà interloquire il sindaco di Pesaro Matteo Ricci, l'assessore alla Gestione del Comune di Pesaro Antonello delle Noci, il consigliere comunale PD Massimo Iotti, il direttore provinciale di Confesercenti Luca Vedrini ed il direttore Area associativa di ASCOM Claudio Franchini. Modererà l'incontro Luca Molinari della Gazzetta di Parma.

In serata, dalle ore 21.00, spazio alla politica nazionale con "L'Italia cambia verso" dove sarà ancora protagonista Matteo Ricci, questa volta in veste di vice presidente del Partito Democratico che converserà insieme ai parlamentari di Parma: Patrizia Maestri, Giorgio Pagliari e Giuseppe Romanini. Modererà l'incontro Stefania Piras di Radio Bruno.

Primo appuntamento musicale della tre giorni alle ore 22.30 con il concerto dei Divi di Hollywood seguito dal dj set di Dj Frambo.

 

Condividi contenuti